India, ricavano inchiostro dai fumi emessi dai veicoli


La notizia arriva dall’India dove dai fumi che fuoriescono dai tubi di scappamento di qualsiasi tipo di veicolo, si ricava inchiostro che può essere utilizzato per le arti grafiche. Così una  startup di Bengaluru,  il Laboratorio Graviky ha realizzato questo progetto per fare in modo che il problema dei fumi inquinanti provenienti dai veicoli si trasformasse in qualcosa di utile.

Innovazione e scienza dietro a questo progetto che è stato corredato da studi specifici per ricavare un metodo che potesse aiutare a ricavare inchiostro dal nerofumo. La collaborazione deve essere di tutti, solo  in questo modo si può pensare di prendere sul serio i problemi che coinvolgono tutto il mondo e che stanno avendo un impatto negativo sul nostro ambiente. Così, per questo progetto l’aiuto viene anche da chi possiede il veicolo.

Il progetto della startup indiana ha previsto la creazione di un piccolo strumento che deve essere messo vicino al tubo di scappamento del veicolo. Questo piccolo retrofit  , che si chiama Kaalink, filtra i fumi di scarico e cattura nel suo filtro la fuliggine contenuta nel nerofumo. Kaalink trattiene il 95% del particolato che il motore emette e che si sarebbe così disperso nell’aria.

Questi retrofit vengono poi consegnati ai laboratori che trattano la fuliggine con procedimenti chimici grazie ai quali si ottiene l’Air Ink, questo nuovo inchiostro proveniente dal fumo.

Se ti è piaciuto il nostro articolo non dimenticare di mettere un like alla nostra pagina facebook

Potrebbero interessarti anche...