Tatuaggio nero o colorato? Quale scolorisce di più?

0
2654
Quando bisogna scegliere un tatuaggio la prima cosa alla quale si pensa è il soggetto, vero ma anche la scelta se farlo colorato o nero può essere importante per qualcuno. C’è, infatti, chi nutre dei dubbi su una tipologia o sull’altra e fondamentalmente la credenza generale è che i tatuaggi colorati sbiadiscano più facilmente di quelli neri e in effetti un po’ così è.  Non è che dopo un mese dalla realizzazione il tatuaggio subito vada a sbiadirsi, ma è pur vero che chi decide di fare un tatuaggio con colori molto chiari potrebbe, nel giro di qualche anno, già notare dei cambiamenti. Come conseguenza di una difesa immunitaria il nostro corpo tende ad eliminare delle particelle di inchiostro o almeno quelle che i globuli bianchi tendono ad rendere minuscole. Ma molti altri fattori possono portare ad un effetto di scoloritura del nostro tatuaggio sia che parliamo di un tatuaggio con colori chiari sia quello con colori forti o anche con inchiostro nero. Il tatuaggio con colori chiari quando sbiadisce si vede subito, quello con colori vivi potrebbe perdere di brillantezza e quello nero va a prendere un effetto sfocato. Ma a tutto c’è un rimedio perché se è vero che il tatuaggio è per sempre, questo non vuol dire che non abbia bisogno di cura e anche di qualche ritocco. Molti, infatti, tendono a farsi ritoccare il colore ogni volta che il tatuaggio sembra loro essere diventato troppo chiaro o dalle tonalità meno accese.