Tatuaggio dietro all’orecchio: fa male?

0
3742
Il tatuaggio dietro all’orecchio è piccolo, sensuale ed amato sia dagli uomini sia dalle donne. Per queste ultime, poi, diventa anche un modo per esprimere la propria sensualità. Con un taglio di capelli particolare si può scegliere di lasciarlo sempre in evidenza, mentre con un taglio più lungo si può decidere si scoprirlo quando si alzano i capelli in un’acconciatura casual o elegante.Sicuramente rappresenta una zona del corpo molto particolare per la mostra del nostro tattoo, che potrà rappresentare il soggetto che più preferite e allo stesso tempo mantenere una grandezza medio-piccola. Ma per quanto bello possa essere il tatuaggio dietro all’orecchio, quanto fa male tatuarsi questa parte del corpo? Il dolore è soggettivo, ovviamente, ma non possiamo non esprimere con certezza che si tratta di una tra le zone più dolorose da farsi tatuare. Il perché è molto semplice. La zona compresa tra collo e orecchio è una zona molto sensibile perché contiene molte terminazioni nervose e non c’è uno strato di grasso che possa aiutare nella percezione del dolore dell’ago. Inoltre, la pelle che ricopre questa parte è molto sottile. In definitiva, i tatuaggi dietro all’orecchio fanno male, sempre relativamente alla soglia di percezione del dolore. Ovviamente si tratta di un dolore del momento, poi tutto passa e potrete godervi a vita lo splendido risultato.