Tatuaggio all’hennè: in cosa consiste?

0
2607
Il tatuaggio all’hennè è un tipo di tatuaggio temporaneo che va sempre molto di moda perché è veloce da fare e alcuni tipi durano anche molte settimane. I risultati sono sempre molto soddisfacenti sebbene è sempre opportuno rivolgersi agli esperti. È una tecnica molto veloce, si possono realizzare dei disegni proprio carini e in qualunque zona del corpo, pensando sempre che esiste un tempo di posa e che bisogna non coprire con indumenti la zona tatuata.Non mance chi lo considera tipo una “prova” prima del tatuaggio vero e proprio, così che poi ci si possa abituare ad avere un tatuaggio che sia “per sempre”.La pratica di questo tipo di tatuaggio temporaneo è molto antica, nel mondo orientale e in Africa è conosciuto come Mehndi ed ha un significato importante. Si identificava come segno distintivo dei sovrani o sacerdoti oppure è associato a riti particolari come ad esempio le cerimonie nuziali. La pratica in Occidente ha uno scopo meramente estetico. Per eseguire un tatuaggio all’hennè si utilizza questa miscela particolare con la quale si fanno dei disegni sulla pelle grazie a coni o siringhe dal beccuccio più o meno sottile a seconda della tipologia di rappresentazione. La miscela all’hennè crea un disegno in rilievo che deve restare poi in posa per un po’ di ore. Rimossa la parte in rilievo, l’hennè avrà colorato la vostra pelle e potrete sfoggiare il vostro tattoo.