Come si cura quotidianamente il tatuaggio per non farlo scolorire?

0
1977
Un tatuaggio è sicuramente qualcosa di prezioso che racchiude un significato molto importante della tua storia, della tua vita, della tua personalità. Come ogni bene prezioso anche il tatuaggio si cura quotidianamente, un po’ come un giardiniere si prende cura ogni giorno del suo prato o non potrà essere sempre così verde.Ma come si cura quotidianamente un tatuaggio? Esistono delle regole particolari che possono aiutare a non farlo scolorire? Sicuramente subito dopo aver fatto il tatuaggio sarete o siete stati molto attendi alla cura e alla disinfettazione per far guarire la ferita. Lavaggio con antibatterico, crema, bendaggi e tutto non vedendo l’ora di ammirare il capolavoro del vostro tatuatore. Il tempo di cicatrizzazione varierà dai 7 ai 10 giorni a seconda della grandezza, ma trascorso questo tempo non dovete smettere di prendervi cura del vostro tattoo. La pelle deve essere idratata ogni giorno con della crema idratante. Utilizzate sempre prodotti puri, privi di alcol e componenti aggressivi. È importante che la pelle riceva tutto il nutrimento, anche una volta che si è cicatrizzata. Negli anni il colore del tatuaggio tenderà sempre un po’ a sbiadirsi, soprattutto se si trova in una zona a contatto con la luce. Mettete sempre una protezione con filtro 50 anche quando vi preparate per un giro in centro. La protezione dai raggi UV non va attuata solo in spiaggia. Un’altra sostanza che fa davvero male ai colori del tatuaggio è il cloro, che quando facciamo il bagno in piscina resta a lungo sulla nostra pelle.