Per quanto tempo bisogna tenere il bendaggio post-tattoo?

0
3761
Siete ormai pronti per il vostro tatuaggio e volete informazioni su come dovete curarlo? Avete appena fatto il tattoo e volete saperne di più sul bendaggio che vi ha messo il tatuatore? È del tutto normale volere delle informazioni su cosa fare nelle ore successive al tattoo perché il rischio di infezioni è grande e perché non curarlo bene potrebbe anche compromettere il risultato finale del tatuaggio stesso. Ci sono dei piccoli accorgimenti da seguire nel momento in cui uscite dallo studio del vostro tatuatore che non potrete evitare. Non bisogna spaventarsi perché non sono affatto operazioni difficilissime da svolgere e, soprattutto, rappresenta anche un po’ l’amore verso questo nuovo segno sulla vostra pelle, no? La prima cosa da fare è assicurarsi che il bendaggio posto dal tatuatore resti ben saldo durante le prime ore. Ora la scelta del tipo di copertura post-tattoo dipende sia dal tatuaggio sia dal tatuatore. Molti tatuatori hanno abolito del tutto la pellicola trasparente perchè se il cliente la tiene a lungo c’è il rischio che proliferino batteri e quindi usano direttamente una garza. Altri, invece, usano la pellicola ma vi consigliano di tenerla al massimo 4 ore per poi passare al lavaggio e disinfettazione del tattoo e poi, se serve ricoprirlo, vi occorrerà una garza sterile. Il bendaggio può essere tenuto dalle 3 alle 24 ore successive al tattoo. Questo tempo dipende dalla grandezza e dalla zona in cui viene eseguito il tattoo. Il vostro tatuatore saprà dirvi nel dettaglio come procedere anche se dovrete rifare il bendaggio dopo aver lavato il tattoo.