Le fasi di guarigione di un tatuaggio: prima fase

0
2735
Non siete convinti che il tatuaggio possa guarire facilmente e avete paura di farvene uno? Oppure ne avete fatto uno e volete sapere quando potrete vedere il risultato completo? Le fasi di guarigione di un tatuaggio in realtà variano in quanto a durata rispetto al tipo di tatuaggio, alla zona trattata e anche alla conformazione tipica della pelle di un individuo. Diciamo che possiamo, fondamentalmente, distinguere tre fasi principali. La prima fase riguarda le primissime ore, quelle successive all’esecuzione del tatuaggio stesso. Durante le primissime ore la pelle subisce l’effetto di una ferita che è in po’ come una bruciatura. Si arrossa e un po’, in alcuni casi, si gonfia anche. Viene messa sul tatuaggio una benda ma solo se ritenuto necessario altrimenti una pellicola trasparente, sempre dopo aver messo della crema. La sensazione avvertita dalla maggior parte delle persone è quella di una scottatura, come quella solare. La prima fase dura circa 7-10 giorni e la durata della fase e l’intensità del dolore dipende dalla zona trattata durante il tatuaggio. Più la zona è delicata, più potrebbe durare questa fase in cui si avverte quella sensazione di bruciore. In questa fase, però, il sollievo viene dalla pulizia che viene fatta alla zona con sapone ed acqua fresca e dall’applicazione di lozioni al pantenolo.