Intervista a Pittan: sempre più over 50 amanti del tattoo


Claudio Pittan, uno tra i più bravi e famosi tatuatori italiani, si racconta in un’intervista a Stile.it e ci racconta che gli amanti del tatuaggio sono più over 50 che ventenni. Siamo abituati a credere che sia il contrario, che la moda e la voglia di tatuarsi sia più legata alle esperienze giovanili e che poi magari arrivati agli “anta” uno possa arrivare  anche a pentirsi delle scelte fatte da giovane.

Il tatuatore Claudio Pittan, che ha uno studio a Milano frequentatissimo da tutti i suoi clienti, ci svela che in realtà ultimamente sono più le persone over 50 a chiedergli un tatuaggio che i ventenni.

Ciò che rivela nell’intervista è che in realtà il tatuaggio ormai non è più visto negativamente nella nostra società e sempre più persone si avvicinano a questa passione, sebbene c’è sempre da sottolineare come una buona fetta della società sia sempre pronta a guardare strano persone che portano troppi tatuaggi.

Soprattutto ci sono degli ambienti dove non sono permessi tatuaggi vistosi esiste ancora una sorta di disinteresse per alcune tipologie di tatuaggio. Allora, come dice Pittan, anche chi ama i tatuaggi può farsene uno in una zona strategica da coprire poi con i vestiti.

Inoltre proprio per il fatto che si tratta di persone mature, egli afferma che la scelta cade sempre verso i professionisti perchè anche si tratta di persone che vogliono essere seguite in tutto e per tutto in questo viaggio nel mondo del tatuaggio e tenere lontano ogni rischio.

Se ti è piaciuto il nostro articolo non dimenticare di mettere un like alla nostra pagina facebook

Potrebbero interessarti anche...