Femminismo e tatuaggi – Galleria di foto

0
2683
tatuaggi-ragazze
Prima1 di 41

Il femminismo oggi, con i suoi slogan, si può rappresentare anche con un tatuaggio. Sono molti i simboli del movimento femminista, e tutti rappresentabili con l’inchiostro sulla pelle. Se ai primi del 900, un manifesto del femminismo era quello delle donna che fumavano, cosa inaudita per il tempo, anche tatuarsi fu, all’inizio, una prerogativa solo maschile. Poi vennero le prime donne tatuate, che fecero scandalo, ma oggi, che la cosa è diventata normale, anzi, sono più le donne a tatuarsi rispetto agli uomini, ecco che se il gesto non fa più scalpore, almeno ci si può tatuare un simbolo.

Le grandi frasi del movimento sono certamente le più tatuate, ma anche piccole affermazioni dell’essere femminile, sono molto in voga.

Ma quanti soggetti può offrire l’affermazione dell’essere femminista? Infinite! Infatti potreste tatuarvi il volto di qualche grande femminista, magari con la “famosa” sigaretta, o qualche altro simbolo reso famoso dal movimento, come il pugno alzato nel cerchio con la croce rovesciata, uno dei simboli classici. Oppure le classiche mani messe a triangolo, per affermare le decisioni sul proprio corpo. Se pensate che questa simbologia sia banale, pensate che solo 50 anni fa, queste affermazioni erano del tutto rivoluzionarie, dopo millenni di buio maschilista.

Prima1 di 41